Skip to content

Starne fuori, adesso

21 luglio 2009
Mentre probabilmente non era neppure necessario consultare la comunità per cambiare i termini di utilizzo dei wikisiti, doveva invece essere obbligatorio ascoltare la voce dei singoli che avevano scelto autonomamente la GFDL per contenuti multimediali di cui sono gli unici autori e dare loro la possibilità di dire "No grazie, con voi non ci vengo". Ci sono ancora pochissimi giorni per l’opting-out dei file dal rilicenziamento.
Annunci
5 commenti leave one →
  1. anonimo permalink
    21 luglio 2009 09:27

    No, non è obbligatorio, è una concessione della WMF, e le singole comunità possono anche decidere di non dare tale possibilità.

  2. Elitre permalink
    22 luglio 2009 00:42

    E’ una concessione della WMF che sa benissimo che se non l’avesse fatta sarebbero piovute ancora più polemiche, dunque per loro era un passo obbligato. Le comunità potevano anche opporsi, quello che conta è che quella italiana non l’abbia fatto e che non possa più farlo ora. E comunque tutte queste spaccature (en e de che vanno praticamente per conto loro, per commons la gfdl 1.2 era ancora una licenza libera l’ultima volta che ho letto) un giorno avranno il loro peso.

  3. anonimo permalink
    24 luglio 2009 01:28

    Be’, Erik Moeller l’ha detto chiaramente in una discussione sulla foundation-l: la stragrande maggioranza è a favore, ci sono pochi contrari che fanno molto rumore e qualunque modifica alla proposta non li accontenterebbe, quindi andiamo per la nostra strada, Mike garantisce che le probabilità che qualcuno ci faccia causa sono praticamente nulle.
    Non ho capito quali sarebbero le spaccature di en e de o i dissensi di Commons. la GFDL 1.2 è libera, il problema è quello annoso dell’incorporazione di immagini con una licenza in testo con un’altra licenza, solo che prima era il contrario (immagini CC in testo GFDL).

  4. Elitre permalink
    24 luglio 2009 21:36

    A me basta poter essere libera di starne fuori. Le posizioni di en e de, giustificate o meno, sono quelle che ho descritto nel post precedente, non sono in linea con Commons (che scoraggia l’upload in 1.2 only ma non lo vieterà), e all’interno di Commons c’è più di un utente che ha preso la strada dell’opt-out. Avere strategie diverse su wiki diverse non gioverà, questo è quello che penso. Soprattutto non ci si fa una bella figura ad aver buttato via così la GFDL.

  5. anonimo permalink
    29 luglio 2009 01:50

    Mah, esageri, secondo me: le diverse wiki hanno sempre avuto differenze sulle licenze, EDP diverse (e prima delle EDP il caos).
    La GFDL non è stata buttata via, e del resto non è mai stata né adatta né rispettata, anche se è un peccato perdere la maggiore protezione sui formati, comunque piuttosto marginale.

Lascia un messaggio in talk:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: