Skip to content

Vieni wiki con me

11 gennaio 2011

Elenco di momenti particolari nell'esperienza wikipediana di Elitre, amministratrice italiana, che quest'ultima desidera condividere, ricorrendo il decimo genetliaco di suddetta enciclopedia libera:

* Tutte le volte che ho lavorato freneticamente per pubblicare una voce uno o due giorni dopo aver avuto l'idea di crearla e per togliermi così un pensiero ossessivo;
* tutte le volte che ho inserito una voce quasi per gioco, per far sorridere un amico, o per lavorarci insieme;
* la prima volta che ho partecipato ad un raduno ed ero davvero emozionata perché potevo finalmente conoscere, tra gli altri, i miei wiki-miti di allora;
* tutte le volte che ho elogiato e difeso a spada tratta utenti, il progetto, la Fondazione e il chapter italiano, e tutte le volte che li ho sacrosantamente criticati e mandati a quel paese;
* tutte le volte che scorgo la linguetta Modifica, che in tanti vorrebbero aggiungere dappertutto non solo su Web, ma anche alle proprie vite;
* tutte le volte che qualcuno mi ha ringraziato come se Wikipedia l'avessi fondata o scritta personalmente, e quelle in cui altri se la sono presa con me come se le regole le avessi decise io;
* quella volta che la signora Dughetti (la quale ci mandava i disegni del padre perché li usassimo come illustrazioni in qualche voce, nonostante allora la risposta standard fosse “Grazie ma anche no, arrangiati da solo“) riuscì a convincermi, grazie alla sua gentilezza d'altri tempi, che dopo tutto un'eccezione potevo farla, e a farmi caricare immagini al posto suo;
* tutte le volte che dopo aver venduto gadget ho contato e ricontato le spillette, perché ce n'era sempre una che si nascondeva da qualche parte, e quella volta che, tornata allo stand dopo un'assenza di una manciata di minuti, non ho più trovato le mie sportine usate e tenute in esposizione, acquistate da chissà chi;
* tutte le volte che da utente rompevo le scatole agli admin perché cancellassero prima di subito le violazioni di copyright che avevo appena scovato;
* quella volta che, dopo un evento, non riuscii ad evitare il ban fisico di un tizio dal tavolo di un ristorante di Napoli, perché diceva di essere un utente problematico e rifiutava categoricamente di svelare il suo nome utente per paura che lo trattassimo male (
sic).

Partire o restare? Restare.

(La licenza dei miei post è GFDL 1.2, ma alla fine della fiera i materiali che inserisco su #wp10 possono essere usati altrove anche con licenza diversa, basta dirlo).

Advertisements
2 commenti leave one →
  1. anonimo permalink
    12 gennaio 2011 12:56

    Ah, caspita, mi ero perso il passaggio in cui diceva di essere un utente problematico (o almeno l'ho dimenticato): avevo capito che semplicemente non "ci" stesse bene l'anonimità al quadrato, che volessimo sapere almeno lo pseudonimo per principio.

  2. Elitre permalink
    12 gennaio 2011 19:43

    No, sosteneva che dati i suoi contributi lo avremmo sicuramente trattato con pregiudizio. Per la cronaca in seguito su Wiki mi ha anche fatto un certo sgarbo, alla faccia dei pezzi di ore passati a cercare di mediare tra lui e gli altri per ricomporre la polemica. Bah!

Lascia un messaggio in talk:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: