Skip to content

WikiWeek – n.16/2011

20 giugno 2011

*Dopo aver letto un post sul blog di WMUK, Six unorthodox ways to use Wikipedia, mi è venuta voglia di provare a "localizzarlo" in qualche modo. Il risultato, Tre modi non convenzionali di usare Wikipedia, è ospitato su NonnaWiki. Come scritto da Jaqen su Facebook, senza feedback tengo in ostaggio la seconda parte.
*Come ormai sapete, sono stati pubblicati i risultati delle elezioni per il Board di cui avevo scritto tempo fa, e per effetto dei quali sono stati riconfermati nel loro ruolo Wing, Sj e mindspillage. Un minimo di analisi del voto me lo dovete consentire. Mi pare buono il risultato di Effeietsanders (5*) nonostante la sua giovane età e nonostante non tutti credessero in lui; dietro di lui si è posizionato Capsot, un pluribannato; la "sconosciuta" ed attempata Dcrjsr precede un pupillo dei chapter come Patricio.lorente, solo nono; l'italiano si piazza in dodicesima posizione davanti ad un membro attivo, noto e stimato dalla comunità come GerardM. Mentre per almeno un paio di loro secondo me è solo questione di attendere l'elezione dei "direttivi" in quota chapter, le posizioni 6 e 12 per me sono incomprensibili, per cui attendo lumi da chi ne capisce più della sottoscritta.
*Se siete fan di Stallman, non vi sarete persi questo tweet di Anthere da BookTomorrow.
*Sul blog Slightly New è stato pubblicato un post dal titolo Who writes Wikipedia? An information-theoretic analysis of anonymity and vandalism in user-generated content. Se vi piacciono dati e grafici, fa al caso vostro.
*Dal blog di Wikimedia: primo anno di Wikipedia nelle università, ecco com'è andata.
*Arriva WikiPatrika; non è una nuova wikipediana ma il gazzettino di Wikimedia India, in inglese, una specie di enorme Signpost (considerate quanti progetti per lingua sono coinvolti), che relaziona sulle novità dai suddetti progetti, su raduni ed eventi, rassegna stampa, attività del chapter e quant'altro. C'è da dire che WMI ha un'edizione del suo seppur sporadico bollettino nella lingua d'Albione, e che sarebbe auspicabile che tutti gli altri capitoli facessero almeno altrettanto.
*Cerca un'immagine su Europeana, verifica che sia libera, caricala su Commons. Meglio: fallo fare ad un tool. Lo stesso database è stato aggiunto anche al tool di ricerca FIST, già notevole di suo. E nelle preferenze di Commons, un gadget per sfruttare la nuova funzione di ricerca per immagini di Google.
*Un bellissimo post di Sue a proposito di una sua esperienza di donazione extrawiki: How to make donors feel good, not bad.
*Un altro post intessante, Closed-source papers on open source communities: a problem and a partial solution di R.Stuart Geiger.
*Un corto improvvisato, ispirato a James Bond, featuring un agente CIA molto, molto speciale. Per favore, qualcuno ne tragga un meme!
*Quando contenuti di qualità e impegno dei chapter si incontrano.
*All of Wikipedia, un'app per utenti della Mela; non è gratis ma fornisce dump completo dell'enciclopedia, e it.wiki è supportata.
*Una nuova rivista, Critical Studies in Peer Production, nel numero inaugurale non si è fatta mancare accenni al nostro mondo: The sociology of critique in Wikipedia e CPoV
*Watch the Wiki quietly flow by: le recent changes globali si materializzano insieme davanti ai nostri occhi.
*Chapter no. 34, benvenuti cileni (@wikimedia_cl su Twitter).
*1 posizione di ricercatore aperta a Trento sull'aspetto sociale di Wikipedia.
*Scovare i POV col bot? Ne parla questo paper, An Annotation Scheme for Automated Bias Detection in Wikipedia (Herzig, Nunes, Snir).
*Grandioso: The Great American Wiknic, picnic wikipedioso in contemporanea in almeno 15 città americane, domenica prossima.
*Chi l'ha detto che le versioni offline sono superate? Dopo la Wikipedia in Malayalam dell'anno scorso, quest'anno per la stessa lingua esce in CD una raccolta di testi di Wikisource corredati da immagini di Commons. Wikimedia Argentina tramite il progetto scolastico Wikipedia en el aula ridà invece slancio al DVD della Wikipedia in castigliano* (cui aggiunge ulteriori interessanti contenuti tra saggi e tutorial per il settore educativo): sapevate che questo è stato un regalo di nozze da parte di Jimmy?

*corretto in seguito a segnalazione

Advertisements
One Comment leave one →
  1. anonimo permalink
    21 giugno 2011 10:37

    Tieni un post in ostaggio? Sei crudele! 😉

Lascia un messaggio in talk:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: