Skip to content

Wiki-arte vendesi

1 aprile 2015

Qualche mese fa sono approdata sulla pagina Facebook di una galleria d’arte milanese, più precisamente, su questa fotografia. Notate niente di strano? Sì, ci saranno miliardi di disegni manga in giro, ma se bazzicate il movimento Wikimedia da un po’, quello dovrebbe risultarvi familiare. Quella ritratta sembra proprio Wikipe-tan, la mascotte disegnata dall’utente giapponese Kasuga, e non serve un occhio di lince per risalire al file originale caricato anni fa su Commons.

La pagina relativa all’opera proposta dalla galleria, che è di fatto una riproduzione di due metri per due, acrilico su legno, la trovate qui. Se l’unica cosa che vi colpisce della pagina è il prezzo (tremila euro), la state leggendo male! Il punto infatti è che… manca l’attribuzione!

In realtà sia i galleristi che l’autore sono stati disponibili alla mia richiesta di chiarimenti. L’opera non è firmata dall’artista, il quale non la spaccia per sua (le opportune diciture che ho consigliato sono state infatti apposte dov’era possibile, per qualche ragione non ancora sul sito della galleria, ma non disperiamo), e peraltro l’uso commerciale -dietro opportuna attribuzione- è consentito dalla BY-SA. Mi sembra un buon esempio di quanto lontano possano arrivare le nostre opere dopo il caricamento su Commons.

Symbolum ’77

16 novembre 2014

Il ricordo più vivido che ho, legato a Cotton: io che faccio la primadonna as usual “se mi volete all’assemblea dovete venire a prendermi a casa” e lui che passa apposta da Bologna per recuperarmi.

(I.: “Certe persone fatichiamo a considerarle come amici, ma se quando ci lasciano stiamo così male, si vede che erano tali.”)

Weeklypedia

20 luglio 2014

Ricevete ogni settimana via email l’elenco delle più editate voci esistenti, nuove e discussioni nella settimana, e un po’ di statisticucce di contorno (vedi esempio).

In pratica, cosa va di moda su alcune Wikipedia (io mi sono iscritta ad almeno 4 edizioni diverse).

Link veloce per iscriversiarchivi .

 

Con un certo ritardo…

23 maggio 2014

Con un certo ritardo… presento su it.wp due ragazzi italiani che hanno recentemente iniziato a lavorare per WMF.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: